Assemblea Annuale GRIN 2014


Roma, 7 novembre 2014

Università degli Studi di Roma 3 - "Nuovo Edificio della Vasca Navale"

 

Ordine del giorno

 

Mattina: Assemblea GRIN (10:30 - 13:30)

Ordine del giorno

  1. Comunicazioni
  2. Questioni riguardanti la Didattica
    1. Bollino GRIN 2014
    2. Revisione dei requisiti per il nuovo Bollino GRIN
    3. Informatica e scuola
  3. Questioni riguardanti la Ricerca
    1. Relazione su metodologia del GdL GII/GRIN per classificazione conferenze
  4. Relazione sui lavori della Commissione ASN
  5. Rinnovo Cariche sociali GRIN triennio 2015-17
  6. Varie ed eventuali

VERBALE

 

Sono presenti i seguenti 42 membri GRIN con le deleghe indicate fra parentesi:
BARI: F. Esposito (5), F. Costabile (7), G. Semeraro (12);
BOLOGNA: P. Ciancarini, G. Zavattaro (32);
CAGLIARI: M. Pinna, R. Scateni (8);
CAMERINO: E. Merelli (8 di cui 2 della sede di Urbino);
CATANIA: S. Battiato (18);
CHIETI-PESCARA: F. Scozzari (5);
COSENZA: G. Terracina (10);
FIRENZE: M.C. Verri (5);
GENOVA: G. Delzanno (13 di cui 2 della sede di Bolzano);
L’AQUILA: G. Proietti (15);
MESSINA: A. Provetti (2);
MILANO-BICOCCA: P. Bonizzoni (2 di cui 1 di Milano), A. Dennunzio (19);
MILANO: S.Castano (36 di cui 1 della sede di Milano-Politecnico), P. Samarati;
NAPOLI Federico II: M. Faella (15);
PADOVA: T. Vardanega (8);
PALERMO: F. Mignosi (6);
PERUGIA: M.C. Pinotti (5);
PIEMONTE ORIENTALE: G. Franceschinis, P. Terenziani (11);
PISA: P. Degano (8), F. Gadducci (16 di cui 3 della sede Lucca-IMT), N. Pisanti, F. Turini;
ROMA Sapienza: L.V. Mancini (14);
ROMA Tor Vergata: D. Giammaresi (1), E.Nardelli;
SALERNO-INF: V. Auletta, C. Blundo (17), D. Parente (1), G. Persiano;
SALERNO-DISTRA-MIT: F. Ferrucci (16 di cui 4 della sede del Molise e 1 sede di Bolzano) M. Tucci (5);
TORINO: M. Sereno (42);
VENEZIA: S. Orlando (16);
VERONA: R. Giacobazzi, F. Spoto (14);

 

per un totale di 391 deleghe per le seguenti sedi:
Bari (24), Bologna (32), Bolzano (3), Cagliari (8), Camerino(8), Catania (18), Chieti-Pescara (5), Cosenza (10), Firenze (5), Genova (11), IMT Lucca (3), L’Aquila (15), Messina (2), Milano-Bicocca (20), Milano (36), Milano-Politecnico (1), Molise (4), Napoli Federico II (15), Padova (8), Palermo (6), Perugia (5), Piemonte-Orientale (11), Pisa (21), Roma-Sapienza (14), Roma Tor-Vergata (1), Salerno-INF (18), Salerno -DISTRA-MIT (15), Torino (42), Venezia (16), Verona (14).


I lavori iniziano alle ore 10.45.

 

1. Comunicazioni.

 

Segnalazione nuovo rappresentante di sede. Il presidente comunica che la Giunta GRIN ha approvato la richiesta pervenuta in data 25.09. 14 da 15 docenti e ricercatori di Informatica dell’Università di Salerno afferenti al Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali – Management and Information Technology (DISTRA-MIT) di costituire una sede GRIN a sé stante e di avere un proprio Rappresentante di sede, in virtù dell’art. 11 dello statuto del GRIN. Il rappresentante di sede DISTRA-MIT è Filomena Ferrucci.


AEIT. Il Presidente illustra i contatti con AEIT per partecipare come GRIN a un convegno congiunto IEEE - AEIT previsto per 2015 e dell'invito a sottoscrivere un protocollo di intesa con tutti i SDD per costituire una sorta di IEEE italiana che quindi coinvolge i SSD di ingegneria elettrica e dell' informazione e noi. Questo ai soli fini di fare fronte comune rispetto a questioni di carattere generale quali ablazione, finanziamenti x ricerca etc.
 

Organi Europei: In EQANIE Simone Martini sostituisce Enrico Nardelli nel comitato direttivo a partire da Gennaio 2015. In Informatics Europe continua Enrico Nardelli come vice-presidente. In EQANIE è partito un gruppo di lavoro per l’accreditamento delle lauree dell’area Business Informatics.

 

2. Didattica

 

2a. Bollino GRIN 2014

Intervento di Luigi V. Mancini, Presidente della Commissione Didattica (vedi lucidi – Allegato A).

  

Dati di sintesi della certificazione 2014:

  • 35 corsi di laurea triennali
  • 2 corsi di laurea interdisciplinari
  • 25 corsi di laurea magistrali

LM riporta la sintesi delle discussioni con GII sul loro obiettivo di certificare i corsi di Laurea in Ingegneria dell’Informazione e in Ingegneria Informatica.

Differenze principali:

 

  • Da noi INF/01 e ING-INF/05 sono interscambiabili
  • Non hanno almeno 78 CFU di ING-INF/05
  • Noi non abbiamo Fisica obbligatoria
  • Loro hanno contenuti di Telecomunicazioni

2b. Revisione dei requisiti per il nuovo Bollino GRIN

Proposta di nuovi requisiti del bollino GRIN:

 

  • Maggiore internazionalizzazione
  • Superamento vincoli troppo deboli su contenuti minimi

Nuova proposta ispirata a curriculum ACM (vedi file RequisitiNuovoBollino v1.0 e sillaboBollinoGRIN).
Nuova proposta approvata all’unanimità dall’Assemblea da applicare a partire dal Bollino 2015.


2c. Informatica e Scuola
Il Presidente riassume un contributo di Barbara Demo, Responsabile GdL Informatica e Scuola e la ringrazia per l’attività svolta (vedi Allegato B).

Intervento di Enrico Nardelli sul progetto “Programma il Futuro” (vedi lucidi – Allegato C).

 

 

3. Ricerca

 

Intervento di Pierpaolo Degano sull’accreditamento dei dottorati: tutte le sedi hanno avuto accreditamento ANVUR per dottorati. Presentati i dati dell’indagine (vedi lucidi – Allegato D).


PD riassume i dati della edizione della Scuola BISS 2014 (molto positiva) e invita a proporre corsi per l’edizione BISS 2015.


3a. Relazione su metodologia del GdL GII/GRIN per classificazione conferenze
Intervento di Pierangela Samarati (vedi lucidi – Allegato E)


Si apre un’ampia discussione. Viene presentata lettera di osservazioni dell’area Teoria degli Automi e Linguaggi Formali (vedi Allegato F).
 

La discussione si conclude con l’approvazione dell’impostazione dell’approccio e con l’invito alla commissione di tenere conto dei suggerimenti che arriveranno dalla comunità. All’uopo verrà organizzata una giornata di studio. 

 

4. Relazione sui lavori della commissione ASN

Intervento di Roberto Giacobazzi – Presidente Commissione ASN 01/B1
1080 candidati da analizzare ( vedi lucidi - Allegato G).


Piattaforma informatica di supporto assolutamente inadatta.
Dati i tempi e la composizione della commissione sostanzialmente soddisfatto del risultato. Probabile relazione di minoranza del commissario astrofisico relativa all’astro-informatica.

Metodologia: analisi della posizione rispetto alle mediane. Se si superano almeno 2 mediane su 3 si va all’abilitazione a meno che un commissario non obietti. Se si supera al più 1 mediana su 3 non si va all’abilitazione a meno che un commissario non sostenga. Poi necessaria votazione con maggioranza di 4 su 5.

30% di ri-applicazioni alla seconda tornata di abilitazione. Solo 4 o 5 ricorsi su 1080.

Pierpaolo Degano esprime forte disagio e amarezza perché alcuni gruppi di candidati appaiono dall’esterno discriminati in base all'area scientifica di appartenenza. Sarebbe stata necessaria una maggiore attenzione e cura per evitare dubbi sull'equità con cui la commissione ha valutato i candidati. RG spiega che la necessità della maggioranza di 4 su 5 ha fatto sì che alcuni casi che personalmente meritavano l’abilitazione non siano riusciti a passare.

5. Rinnovo cariche sociali GRIN triennio 2015-17

Il Presidente illustra le proposte di rinnovo della Giunta, Commissione Scientifica e Commissione Didattica definite dal Comitato dei saggi in base alle candidature pervenute in accordo con le linee-guida approvate nell’assemblea del 20.11.13 (vedi Allegato H). L’assemblea approva all’unanimità.
 

Castano ringrazia tutti e formula gli auguri di buon lavoro al nuovo Presidente, prof. Paolo Ciancarini, alla Giunta e alle Commissioni Scientifica e Didattica. Castano comunica inoltre che, su richiesta di Paolo Ciancarini, presiederà ancora la sessione pomeridiana.

 

6. Varie e eventuali

Riccardo Scateni relaziona brevemente sullo stato delle attività al CUN. Qualche dato: corpo docente in Italia diminuito in 6 anni da 60k a 49k. Entrati solo 3k ricercatori a tempo determinato. Ma solo per le università statali. Prospettive cupe. Sensazione di inutilità rispetto al ruolo che il CUN può avere.


La seduta è tolta alle 14:00.

Rivisto e approvato da:
S. Castano, P. Degano, R. Giacobazzi, Luigi V. Mancini, E. Nardelli, P. Samarati, R. Scateni


Pomeriggio: Sessione congiunta GII-GRIN

La sessione pomeridiana è in seduta congiunta GII-GRIN. Il presidente Mazzeo, ringrazia a nome del GII il presidente uscente prof. Silvana Castano, per la fattiva collaborazione e il costruttivo impegno profuso durante la sua presidenza e fa gli auguri al nuovo presidente GRIN, prof. Paolo Ciancarini di buon lavoro, convinto che proseguirà in armonia e con fattività le attività comuni ai due raggruppamenti.
 

Il prof. Paolo Prinetto, presidente del CINI, illustra brevemente le attività principali CINI-GII-GRIN. Prinetto e il prof. Enrico Nardelli presentano, quindi, il progetto MIUR "Programma il futuro", che ha l'obiettivo di introdurre nelle scuole una formazione ai concetti di base dell'informatica, con enfasi soprattutto sulla primaria e sulla secondaria di primo grado (http://programmailfuturo.it).
 

I presidenti Castano e Mazzeo sintetizzano i punti salienti della riunione GII svoltasi durante la mattinata relativamente al prototipo per il ranking delle conferenze.
Si apre un’ampia discussione in merito al sito realizzato dal gruppo di lavoro congiunto GII-GRIN sulla classificazione delle conferenze (http://valutazione.unibas.it:8080/consultazioneclassificazioni/). Le osservazioni principali sollevate nei vari interventi riguardano sinteticamente: la qualità della valutazione prodotta, le eventuali modalità da mettere in essere per correggere la classificazione e se possono o devono essere introdotte possibilità di correzione manuale, a seguito di autovalutazioni messe in essere dai raggruppamenti (e non algoritmizzate) e infine, il verificare se il sistema di ranking possa essere unico per GII e GRIN o se debba avere delle parti proprie specifiche.


Di comune accordo si da mandato al GdL di organizzare al più presto una riunione GII-GRIN aperta al fine di approfondire le questioni poste, anche a seguito delle valutazioni ulteriori che le comunità GII e GRIN potranno effettuare consultando il prototipo già messo in linea, stabilire le modalità con cui le comunità potranno far pervenire commenti, critiche e proposte di revisioni dei criteri di ranking adottati.

 

Rivisto e approvato da S.Castano, N. Mazzeo

 

Novembre 2014